I biscotti tipo macine realizzati da Biscotto Clandestino

Alternative all'”ignoranza alimentare”: biscotti tipo macine [RICETTA]

Sfatiamo un mito: non tutti gli studente fuorisede “mangiano male”. D’accordo, il primo anno lo abbiamo passato tutti a colpi di surgelati, scatolette e microonde, ma, dopo aver bruciato qualche presina da cucina ed aver mandato per aria qualche moka di caffè sapientemente preparata senza acqua, abbiamo raggiunto un certo equilibrio con i fornelli, inserendo dei cibi più salutari nella nostra dieta.

Tuttavia l’errore è sempre dietro l’angolo: un po’ per colpa delle offerte al supermercato, un po’ perché abbiamo la convinzione secondo la quale “cibo salutare = perdita di tempo”, ci ritroviamo ad avere in frigo prodotti fuori stagione e cibi confezionati che, in realtà, potremmo preparare da soli, in poco tempo e senza l’uso di conservanti e coloranti.

È pacifico che tre giorni prima dell’esame scatti l’ignoranza alimentare (pasta con il tonno a crudo, piadina con le olive denocciolate, crackers intinti nella maionese, sono tutti sinonimi di esami da 12 CFU), ma nei momenti di tranquillità dovremmo cercare di migliorare il nostro stile di vita, partendo proprio dalla tavola.

Oltre alle fantastiche ricette che ogni giorno, grazie a voi, condividiamo sul nostro profilo Instagram (clicca qui per dare un’occhiata ora), qualche idea in più, che io ho trovato molto utile, ci arriva anche dalla pagina “Biscotto clandestino”, gestita dalla chef romana Fulvia Di Cristanziano. Questa pagina è stata ideata per chi, come noi studenti, ha poco tempo da dedicare alla cucina, dandoci anche qualche dritta sui prodotti di stagione, quelli che dovremmo scegliere quando andiamo a fare la spesa.

Fulvia ci propone ricette per tutti i gusti, dalle marmellate ai biscotti, dai dolci al cucchiaio ai dolci gluten free, dalle crostate alle cheesecakes. In particolare, una ricetta super veloce e buonissima, che io stessa ho sperimentato, è quella dei biscotti macine.

Biscotti tipo macine: la ricetta

Si inizia preparando due semplici composti:
– per il primo basta setacciare in una ciotola 500 gr di farina 00, aggiungere 1 bustina di lievito, 50 gr di fecola ed un pizzico di sale, per poi mescolarli bene.
– Il secondo composto (che prepareremo in un’altra ciotola) l’otterremo lavorando 150 gr di zucchero a velo con 200 gr di burro a temperatura ambiente ed aggiungendo successivamente 1 uovo, 4/5 cucchiaini di panna fresca (quella del banco frigo) ed un cucchiaio scarso di estratto di vaniglia.
– Solo dopo avere amalgamato bene il secondo composto potremo unirlo al primo.
– Ottenuto quindi il nostro impasto, lo avvolgeremo in una pellicola e lo lasceremo riposare in frigo per qualche ora (tempo prezioso che useremo per studiare!).
– Trascorso il tempo necessario, dopo aver lavorato la pasta per renderla morbida, le daremo la forma delle macine, con l’aiuto di un tagliapasta più grande e di uno più piccolo (per il foro al centro).
Non ci resta quindi che infornarli e mangiarli!

 

Eleonora Galati

One Comment

  1. Pingback: Latte per tutti: ecco quale scegliere – Lo studente indeciso ai fornelli

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*